image_pdfimage_print

Testo tratto dal sito: State of Mind

“I risultati di una nuova ricerca sono stati pubblicati nell’ultimo numero della rivista Jama Psychiatry, nel mese di febbraio, si tratta di una metanalisi di 11 studi.

I ricercatori della Oxford University con sede in Canada hanno scoperto che gli adolescenti, con età inferiore a 18 anni, spesso provano la cannabis e questo aumenta il rischio poter incorrere nella depressione e in pensieri suicidari nel corso della loro vita. Per questo motivo esortano i politici e i responsabili della salute a prendere misure ad evitare il consumo di cannabis tra gli adolescenti. Per quanto riguarda il rischio di sviluppare l’ansianon vi è stata nessuna correlazione significativa.

Gli studiosi sostengono che una buona consapevolezza ed un’educazione riguardo gli effetti nocivi della cannabis a lungo termine siano necessari per la prevenzione della depressione. “

Per il testo completo e un’analisi più accurata della metanalisi clicca su: State of Mind