image_pdfimage_print

Testo tratto dal sito: State of Mind

” L’identità fisica e psichica si forma attraverso i rapporti interpersonali (Tantleff-Dunn & Lindner, 2011) che, al giorno d’oggi, si sviluppa sempre più spesso attraverso l’utilizzo dei social network. Dalla recente letteratura scientifica è emerso che le persone con bassa autostima tendono ad utilizzare maggiormente i social media (Błachnio et al., 2016; Hawi & Samaha, 2016; Andreassen et al., 2017) e che i feedback ricevuti possono determinare un aumento di autostima (Valkenburg, Peter & Schouten, 2006; Andreassen et al., 2017). Inoltre, è stato rilevato come l’utilizzo di Instagram, nello specifico, sia collegato alle preoccupazioni relative all’immagine corporea e al controllo del peso (Wesseldyk, 2017).

Gli studi riportano come, indipendentemente dalla cultura e dal genere, esista una relazione negativa tra dipendenza da social media e autostima e una relazione negativa mediata tra dipendenza da social media e soddisfazione con la vita. Coloro che utilizzano i social media con l’intenzione di migliorare la propria immagine di sé sono a rischio non solo di abbassare la propria autostima, ma anche la loro soddisfazione per la vita (Hawi & Samaha, 2016). “

Per l’articolo completo e l’analisi dettagliata della ricerca e dei relativi risultati clicca: State of Mind