image_pdfimage_print

Testo tratto dal sito: State of Mind

Con la presente ricerca gli studiosi hanno voluto testare se l’uso della pornografia fra gli adolescenti potesse impattare sul loro livello di soddisfazione sessuale,  sono partiti dalla verifica dell’ipotesi che la bassa soddisfazione sessuale nella vita privata sia legata all’utilizzo della pornografia.

Ecco alcuni risultati:

” I ricercatori non hanno trovato alcuna associazione significativa tra la frequenza dell’uso della pornografia e la maggiore o minore soddisfazione sessuale nella vita privata. Tuttavia, questi risultati sono contrastanti rispetto a studi precedenti che hanno invece trovato come l’uso della pornografia riduca la soddisfazione sessuale degli adolescenti nella loro vita privata (Doornwaard et al., 2014, Peter & Valkenburg, 2009).

L’antiteticità dei risultati potrebbe essere ricondotta alla diversità dei contesti sociali in cui gli studi sono stati condotti. Difatti, il presente studio è stato svolto in Croazia, un paese meno sessualmente permissivo e più religioso, mentre gli studi precedenti sono stati condotti nei Paesi Bassi, che si caratterizzano per essere più liberali. Il grado di liberalità di uno stato potrebbe predisporre o meno l’individuo all’utilizzo di materiale pornografico, mentre il grado di religiosità potrebbe influenzare la percezione della gratificazione sessuale. “

Per l’articolo completo e maggiori informazioni sullo studio clicca: State of Mind