image_pdfimage_print

È online il Piano nazionale d’azione per le bambine, i bambini, le ragazze e i ragazzi, realizzata dal Centro nazionale, dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dal Dipartimento per le politiche della famiglia per rendere i contenuti del Piano nazionale d’azione più accessibili ai bambini e ai ragazzi.

Il IV Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva definisce il panorama degli interventi che l’Italia intende mettere in campo nei prossimi due anni per dare attuazione ai contenuti della Convenzione Onu sui diritti del fanciullo, sottoscritta a New York il 20 novembre 1989.
Il documento è articolato in quattro aree di intervento:

  • linee di azione a contrasto della povertà dei bambini e delle famiglie;
  • servizi socioeducativi per la prima infanzia e qualità del sistema scolastico;
  • strategie e interventi per l’integrazione scolastica e sociale;
  • sostegno alla genitorialità, sistema integrato dei servizi e sistema dell’accoglienza.

Vai al sito ufficiale.

Il Piano serve a rendere concreti i principi e i diritti scritti nella Convenzione ONU sui diritti del fanciullo.

La Convenzione stabilisce che tutti i bambini e i ragazzi hanno il diritto di :
  • Giocare e riposarsi
  • Andare a scuola
  • Essere ascoltati
  • Essere informati in maniera adeguata sulle cose che li riguardano
  • Essere accuditi nel migliore modo possibile
  • Crescere con eguali opportunità
  • Essere curati e protetti da violenze fisiche e sessuali

Leggi il Piano nazionale d’azione