image_pdfimage_print

Testo tratto dal sito: State of Mind

” La preoccupazione per l’immagine corporea è un costrutto fondamentale della terapia cognitivo comportamentale, uno dei due principali trattamenti raccomandati per i disturbi dell’alimentazione in pazienti adolescenti con anoressia nervosa. Come tale, la terapia cognitivo-comportamentale migliorata (CBT-E) adattata anche per gli adolescenti presenta un modulo specifico per affrontare le preoccupazioni per l’immagine corporea.

[..]

Il gruppo di clinici e ricercatori italiani dell’Unità di Riabilitazione Nutrizionale di Villa Garda ha ipotizzato che la CBT-E per gli adolescenti sia associata a un significativo miglioramento delle preoccupazioni per l’immagine corporea dopo un anno e che alcune o tutte le componenti dell’immagine corporea al basale potrebbero predire cambiamenti nella psicopatologia specifica dell’anoressia nervosa. Per questo motivo, l’obiettivo di tale studio è stato quello di verificare il ruolo della preoccupazione per l’immagine corporea al basale nei cambiamenti del centile dell’indice di massa corporea (IMC) e degli esiti psicopatologici associati alla CBT-E negli adolescenti con anoressia nervosa. “

Per l’articolo completo ed i risultati della ricerca clicca: State of Mind